Banca/Credito
5 minuti di lettura

Frodi nel credito al consumo: cosa si può fare?

Come agiscono le persone che commettono frodi sul credito al consumo? Quali sono le ripercussioni per il vostro istituto bancario? Come potete reagire a questa situazione? Analizziamo insieme il problema.

Se il credito al consumo è diventato un pilastro essenziale dell'economia moderna, anche le frodi associate a questo settore sono proliferate. Dalla frode d'identità alla manipolazione delle informazioni finanziarie, i metodi utilizzati dai truffatori per ottenere credito al consumo ingiustificato sono sempre più sofisticati e spesso difficili da individuare. Come si commettono le frodi sul credito al consumo? Quali sono le conseguenze per il vostro istituto bancario? E come affrontate il problema? Vediamo insieme come fare. 

Che cos'è il credito al consumo? 

Credito al consumo: definizione 

Il credito al consumo è un prestito concesso da un istituto finanziario per scopi non commerciali. Questo tipo di credito viene generalmente utilizzato per finanziare l'acquisto di beni di consumo come mobili, apparecchiature informatiche o veicoli. 

L'ammontare del credito al consumo fluttua tra 200 e 75.000 euroa seconda di ciò che il consumatore desidera. 

Esistono diversi tipi di credito al consumo. 

Da un lato, il credito può essere " assegnato" cioè è destinato a l'acquisto di un immobile specificodeterminato al momento della stipula del contratto. In questo caso, l'importo del credito ottenuto deve essere utilizzato esclusivamente per pagare la merce in questione.

Ad esempio, Louis vuole acquistare solo un'auto. Accenderà quindi un prestito "a destinazione vincolata", che utilizzerà solo per ottenere il veicolo.

D'altra parte, il credito può essere " non influenzato" . In questo caso, il mutuatario ha diritto a libertà di utilizzare il denaro come meglio credonoSia per l'acquisto di beni di consumo che per qualsiasi altro tipo di servizio. 

Ad esempio, se Louise vuole chiedere un prestito per l'acquisto di un elettrodomestico, può scegliere l'opzione "credito non allocato", in modo da essere libera di utilizzare l'importo previsto. 

Come funziona il credito al consumo? 

Le norme che regolano i contratti di credito al consumo sono definite dal Codice del consumo.

In generale, il credito al consumo funziona in modo molto semplice. Il mutuatario effettua rimborsi mensili per pagare il prestito e i relativi interessi. 

Il costo totale del credito al consumo dipende da due variabili principale : 

  • L' tasso di interesse ricevuto
  • La periodo di rimborso del prestito

👀 Buono a sapersi : 
Il tasso di interesse sul credito al consumo (o Tasso Annuo Effettivo Globale) può variare a seconda dell'istituto finanziario con cui il mutuatario stipula il prestito. Tuttavia, è limitato da un tasso massimo, noto anche come tasso di usura.

Che cos'è la frode del credito al consumo? 

La frode del credito al consumo si riferisce a qualsiasi attività fraudolenta legata all'ottenimento o all'utilizzo del credito per scopi personali. 

In pratica, le frodi sul credito al consumo possono essere commesse in diversi modi: 

  • L'uso fraudolento dell'identità di una persona per ottenere credito
  • La presentazione di informazioni false quando si richiede un credito
  • L'uso fraudolento di carte di credito o conti di credito per effettuare acquisti

Facciamo un esempio per rendere più facile la comprensione!

Supponiamo che Charles sia un malintenzionato che vuole ottenere un prestito personale. Per farlo, crea documenti di reddito falsi come buste paga falsificate, estratti conto bancari alterati o addirittura false dichiarazioni dei redditi. Grazie a questi documenti falsi, danno l'impressione di avere un reddito superiore a quello reale. In questo modo hanno maggiori probabilità di ottenere un prestito perché le istituzioni finanziarie hanno fiducia nella loro capacità di rimborso.
Oltre ad aumentare le possibilità di ottenere un prestito, Charles aumenta anche le possibilità di ottenere un tasso di interesse più basso e quindi di pagare meno! 

In questo esempio, il frode documentale consiste nel falsificare i documenti finanziari al fine di ingannare il finanziatore e ottenere un indebito vantaggio finanziario.

Per saperne di più sulle frodi bancarie, leggete il nostro articolo dedicato: frode bancaria, definizione e problemi 

Come posso proteggermi dalle frodi sul credito al consumo? 

Rafforzamento delle procedure di verifica dell'identità 

Gli istituti finanziari attuano già procedure di verifica dell'identità al momento della richiesta di credito. Per prevenire le frodi documentali, gli istituti finanziari possono anche intensificare i controlli. 

Come si può fare? Le banche possono chiedere documenti aggiuntivi compresi i documenti d'identità, gli estratti conto bancari recenti o la prova di un reddito aggiuntivo per verificare l'identità dei richiedenti. 

Allo stesso tempo, le istituzioni finanziarie possono utilizzare database esterni per verificare le informazioni fornite dai richiedenti. Questi database possono includere informazioni sulla storia finanziaria, sulla storia creditizia o sugli indirizzi precedenti dei clienti. Confrontando le informazioni fornite dal richiedente con quelle contenute in questi database, gli istituti finanziari possono individuare più facilmente eventuali incongruenze. 

Sensibilizzazione e formazione del personale 

È fondamentale che il personale delle istituzioni finanziarie sia addestrati a riconoscere i segnali di frode e conoscenza cosa fare in caso di sospetto

Sensibilizzando il proprio personale sulle varie tecniche di frode e fornendo loro le necessarie protocolli chiari da seguire in caso di incidente, gli istituti finanziari possono rafforzare la loro capacità di prevenire e gestire le frodi sul credito al consumo.

Per saperne di più su come prevenire le frodi bancarie, abbiamo scritto un articolo sull'argomento, quindi è il momento di darci un'occhiata: Quali sono i rischi e le conseguenze delle frodi bancarie? 

Utilizzare strumenti di rilevamento delle frodi 

Le istituzioni finanziarie possono, e anzi devono, investire in strumenti tecnologici avanzati progettato per individuare le attività fraudolente. 

Questi strumenti spesso utilizzano algoritmi sofisticati per analizzare i modelli di comportamento dei clienti e identificare anomalie o segnali di allarme di potenziali frodi.

Finovox offre una soluzione per il rilevamento di documenti falsi in due forme:

  • Il nostro Soluzione API consente di ricevere informazioni tramite documenti JSON, facilitando l'integrazione nei sistemi.
  • Con la nostra soluzione SaaSÈ possibile esaminare i documenti in dettaglio e ottenere spiegazioni su eventuali modifiche.

Queste due soluzioni sono state progettate per completarsi a vicenda, garantendo un'implementazione rapida ed efficace. Il tutto con un obiettivo comune: combattere le frodi documentali! 

Siete interessati alla nostra soluzione? Contattate i nostri esperti per saperne di più. 

Finovox sembra interessarti!

Desideri avere una demo?
it_ITIT